LA PIANURA VERONESE

La Pianura veronese, situata a sud della città e della padana superiore, è attraversata dal fiume e da una moltitudine di corsi d’acqua, fonti necessarie  per l’attività agricola, che secondo varie stime si presenta tra le più sviluppate ed evolute d’Italia. Oltre al fascino incantevole del paesaggio, la Pianura si contraddistingue anche per l’ottima produzione vinicola nonché per i suoi numerosi centri storici ed artistici il cui inestimabile e ricco patrimonio artistico si caratterizza per la moltitudine di monumenti quali: castelli, ville, pievi, borghi etc.

Da non trascurare anche l’evoluto e fiorente settore industriale ed artigianale.

Tra gli itinerari consigliati: Villafranca, Custoza, Valeggio sul Mincio, Borghetto.

(Altri itinerari e visite guidate in città e/o in provincia di uno più giorni da concordare).

VILLAFRANCA

Percorsa l’antica via Postumia, che fuori dal centro storico verso Mantova attraversa  le località di S.Lucia e Dossobuono, si giunge a Villafranca, nota a molti grazie anche all’importante aeroporto Valerio Catullo. Nel centro dell’abitato, tra gli esempi più notevoli di fondazione medievale, quindi  attraversato Corso Vittorio Emanuele II, l’asse viaria principale del borgo, si trova l’imponente Castello scaligero. Edificato in più tempi dal 1202 al 1359 e divenuto caposaldo del Serraglio, un complesso difensivo costituito da fortificazioni castelli e muraglia, conserva oggi al suo interno il Museo del Risorgimento con armi, stampe e cimeli di guerra.

All’ingresso di Villafranca, inoltre, il monumento del Quadrato (1880) a ricordo di vicende d’armi durante la III guerra d’Indipendenza; vi si trovano anche le chiesette quattrocentesche di S.Giovanni della Paglia e di S.Rocco. La parrocchiale dedicata a Ss.Pietro e Paolo (1769-1882) fu costruita su modello della palladiana chiesa del Redentore a Venezia.

CUSTOZA

Localitàcelebre in particolare per i tragici fatti storici legati alle due battaglie risorgimentali del 1848 e del 1866. Nei pressi il colle su cui nel 1879 è stato costruito l’Ossario che accoglie le spoglie di quasi 5000 caduti di guerra. In centro a questa borgata rurale si trova Villa Ottolini (sec XVII-XIX). Custoza, oltre alle vicende politico-storiche, oggi è famosa anche per la ricca e ottima produzione di vino bianco a cui ha dato il nome.

VALEGGIO SUL MINCIO

Affascinante luogo medievale, centro commerciale e agricolo, Valeggio è visitato in particolare per Villa Sigurtà. Questa nobile dimora seicentesca è valorizzata da uno splendido e vastissimo parco realizzato nei primi dell’Ottocento; con 5 Km di itinerario automobilistico interno ed esteso per 50 ettari presenta numerose ed eccezionali varietà floreali come querce secolari, cipressi, pini, olivi, aceri, roseti, azalee, ginkgo biloba.

A Valeggio si trova anche il prezioso Castello scaligero, realizzato come importante nodo difensivo e rinnovato in parte da Gian Galeazzo Visconti che nel 1393 fece costruire anche il bel ponte, lungo circa 600 metri,  parte finale occidentale di questo poderoso Serraglio.

Apprezzabile in questi luoghi anche la gastronomia con i gustosi tortellini.

BORGHETTO

Pittoresco e romantico è questo piccolo centro medievale caratteristico per il suggestivo ponte di legno sul Mincio e per i tipici mulini ad acqua, testimonianza di antiche attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.