GALLERIE E SEDI ESPOSITIVE A VERONA

Galleria d’Arte Moderna Palazzo Forti.

L’interessante edificio, strutturato nell’area di un’ insula romana nei pressi del foro cittadino (l’attuale piazza Erbe), è il risultato del rinnovo settecentesco ad opera di Ignazio Pellegrini che ne inglobò un’ala medievale dell’epoca di Ezzelino da Romano (XIII sec).

E’nel 1854 che l’edificio divenne proprietà della famiglia Forti, la quale intervenne con ulteriori ampliamenti e restauri.

Il palazzo è ricordato anche per la presenza di Napoleone che vi dimorò durante la campagna d’Italia nel 1796-97.

Dal 1982  è sede della Galleria comunale D’Arte Moderna «Achille Forti» nelle cui sale al piano terra è esposta la ricca collezione di opere dell’’800 e del ‘900; spiccano illustri autori come: Giacomo Favretto, Francesco Hayez, Vincenzo Cabianca, Angelo Dall’Oca Bianca, Giuseppe Cannella, Alfredo Savini – Orazio Pigato, AlbanoVitturi, Filippo De Pisis, Renato Birolli, Pino Casarini, Felice Casorati, Umberto Boccioni, Pio Semeghini, Emilio Vedova.

La galleria è inoltre sede di rassegne dedicate agli autori più importanti del panorama artistico nazionale ed internazionale.

Palazzo della Ragione (o del Comune).

Di recente oggetto di un rinnovato restauro, il Palazzo della Ragione è oggi prestigiosa sede espositiva che ospita mostre temporanee dedicate ai maggiori autori del panorama nazionale ed internazionale.

Esaltato dal suo valore storico, architettonico, nonché dall’eccezionale posizione sul lato settentrionale di Piazza delle Erbe, fu edificato tra il 1193 e il 1196 quando Guglielmo da Osa era podestà della città.

Imponente nel suo aspetto, valorizzato dal singolare paramento murario a corso di tufo e cotto, era dalle origini vero e proprio presidio urbano difensivo delimitato da quattro torri angolari. All’interno si conserva uno splendido gioiello la Cappella dei Notai, esaltata da significative pitture affrescate a cavallo tra la fine del Seicento e l’inizio del Settecento dai maestri Alessandro Marchesini, Giambattista Bellotti, Giambattista Canziani, Santo Prunati e di Louis Dorigny, il parigino più affermato del gruppo.

Non meno degna di nota è l’annessa Torre dei Lamberti, sorta nel 1172 come torre campanaria della città, da cui è possibile salire fino alla sommità, con un altezza di 83 metri e godere incantati della sorprendente vista panoramica della città in tutto lo splendore dei suoi ricchi monumenti.

Palazzo della Gran Guardia

Palazzo della Gran Guardia, eretto nel lato meridionale di Piazza Bra, a ridosso delle mura comunali, fu progettato da Domenico Curtoni nel 1610 secondo una dichiarata impronta classica.

A seguito di recenti rinnovati restauri, il palazzo è oggi adibito a funzionale centro espositivo  polivalente; in questa ideale e prestigiosa cornice vengono infatti organizzati convegni e mostre temporanee di altissimo livello nello scenario artistico nazionale ed internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.