MILANO ROMANICA: Sant’Ambrogio, Sant’Eustorgio, i Navigli – Sabato 10 marzo 2018

 

PROGRAMMA:

h    06.45         partenza da Verona, piazzale Cadorna

h    06.50         partenza da parcheggio casello VERONA SUD

h    07.10          partenza da parcheggio casello PESCHIERA del Garda

breve sosta in autogrill

h    09.30 ca.   arrivo a MILANO – piazzale Cadorna

Incontro con le guide e inizio della visita a piedi 

BASILICA di SANT’AMBROGIO

Edificata tra il 379 e il 386 per volere di Sant’Ambrogio con il titolo di Basilica Martyrum, incarna la transizione da modello paleocristiano a prototipo di Romanico lombardo.

L’importante ricostruzione romanica dell’XI-XII secolo dà alla basilica l’assetto attuale, con il quadriportico di ispirazione paleocristiana antistante la facciata, le cui arcate richiamano gli archi trionfali romani.

Tra i tesori custoditi all’interno:

 l’ALTARE d’ORO, capolavoro assoluto dell’oreficeria carolingia, opera di Vuolvinio, magister phaber (IX sec.).

il Sacello di SAN VITTORE IN CIEL D’ORO (V sec.), dalla volta musiva interamente dorata e con il più antico, e quindi più realistico, ritratto di sant’Ambrogio

 – la splendida decorazione musiva del catino absidale risalente al  IX secolo, ma quasi completamente restaurata dopo i bombardamenti   della Seconda Guerra Mondiale

h   12.30 ca.    pranzo libero

h   14.30 ca.    BASILICA di SANT’EUSTORGIO

La Basilica di Sant’Eustorgio, la cui fondazione è tradizionalmente attribuita allo stesso Eustorgio, nono vescovo di Milano nel IV secolo, è sempre stata uno dei luoghi più sacri e importanti della città, meta di continui pellegrinaggi dei milanesi  che qui venivano a pregare sulle tombe dei martiri e a venerare le spoglie dei Re Magi che qui, secondo la tradizione, erano custodite.

Se la facciata neoromanica tradisce i pesanti interventi ottocenteschi, il fianco meridionale e la zona absidale sono più fedeli all’edificio medievale. L’interno, dall’architettura romanica severa e possente, è suddiviso in tre navate.

Tra le numerose cappelle gentilizie spicca la quattrocentesca rinascimentale CAPPELLA PORTINARI, commissionata dal nobile fiorentino Pigello Portinari.  Al centro la splendida trecentesca Arca di San Pietro Martire, capolavoro di arte gotica, scolpita nel marmo di Carrara dal pisano Giovanni di Balduccio.

Nell’ambito del complesso basilicale sono visibili i resti di una necropoli paleocristiana il cui nucleo più antico è databile tra il III e il IV secolo.

Passeggiata guidata nella zona dei NAVIGLI, oggi quartiere alla moda e cuore della “movida” milanese, ma in passato quartiere popolare di lavoratori e artigiani

Anche se ricca d’acque grazie alla numerosissime rogge e risorgive, Milano, lontana dai grandi fiumi navigabili quali l’Adda, il Ticino, il Po, fin dall’epoca romana ha dovuto collegarsi a questi tramite canali artificiali. Ma è soprattutto con lo sviluppo economico e commerciale dell’età comunale che nel XII secolo iniziano gli scavi dei primi canali per poi continuare sotto i Visconti e gli Sforza. Sarà proprio il Naviglio Grande la “Via del marmo” che permetterà il trasporto di migliaia di tonnellate di    marmo di Candoglia per la costruzione del Duomo di Milano. Lo sviluppo della rete dei Navigli continuerà anche sotto il dominio napoleonico e austriaco. Nel 1819 il sistema dei Navigli sarà completato; si trattava di una rete di 150 chilometri di canali navigabili che permetteva alla città di Milano di collegarsi via acqua ai laghi prealpini Maggiore e di Como e al Mare Adriatico.             

A partire dalla metà dell’800 il declino, complice la concorrenza della ferrovia e poi delle automobili.

h  18.00 ca.     trasferimento al piazzale di Porta Genova (dietro il Naviglio Grande)

saluti alle guide

partenza per Verona

arrivo a parcheggio casello PESCHIERA, parcheggio casello VERONA SUD, piazzale CADORNA in serata

Quota di partecipazione € 60,00 che potrà scendere a € 55,00 al raggiungimento dei 45 iscritti

Minimo 35 partecipanti 

ISCRIZIONI: a partire da giovedì 18 gennaio con acconto di € 20,00                       

SALDI: entro giovedì 22 febbraio

Buon viaggio a tutti!!!!! 

Info e iscrizioni: Laura 347.2629690

La partecipazione è riservata ai soci del Centro Turistico Giovanile in regola con l’iscrizione per l’anno 2018

 

CENTRO TURISTICO GIOVANILE · Via Santa Maria in Chiavica, 7  37121 Verona Tel. 045 8004592 – Fax 045 8021143 –  info@ctgverona.it – www.ctgitinerarididatticiverona.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.